Banche più generose nel concedere mutui

calculator-385506_960_720Il trend registrato dai prestiti per l’acquisto di abitazioni, contraddistinto da un buon incremento, e da una preferenza all’erogazione dei mutui a tassi di interesse fisso, con stabilizzazione delle quote di surroghe e di sostituzioni, sembra essere favorito anche dall’atteggiamento positivo manifestato dalle banche nel dare impulso all’offerta di credito.

A dimostrazione di ciò si dia un’occhiata ai risultati diramati non troppo tempo fa in relazione all’indagine Bank Lending Survey, secondo cui il secondo trimestre 2016 è stato caratterizzato da un forte allentamento dei criteri di offerta applicati per la concessione di mutui. Anche dal lato della domanda, si riconferma la dinamica espansiva dei primi mesi dell’anno, sebbene l’incremento sia stato meno marcato che nel corso del 2015.

Più nel dettaglio, l’analisi conferma come a stimolare l’aumento delle richieste sono stati soprattutto i bassi tassi di interesse e la fiducia dei consumatori. Inoltre, nel confronto con le altre banche dell’Eurozona, l’atteggiamento delle banche italiane si conferma più positivo e anche dal lato della domanda l’espansione registrata in Italia continua ad essere molto più forte che negli altri paesi.

Insomma, i segnali attualmente in corso di formazione sembrano poter comunicare con discreta solidità che è iniziata una nuova fase delle erogazioni creditizie. E sebbene sia certamente prematuro per poter comprendere se la ripresa del mercato dei mutui sia duratura o temporanea, tutto lascia intendere che le determinanti per una definitiva inversione di tendenza si siano oramai formati con un’ampia soddisfazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.