Bayer chiude trimestre sopra le attese

Bayer, uno dei nomi più noti nell’industria tedesca, ha annunciato di aver chiuso la prima trimestrale dell’anno con un livello superiore alle attese e migliorato l’outlook per l’intero 2017. In maniera più dettagliata, la società ha affermato di aver riportato nel corso del primo trimestre dell’anno dei risultati piuttosto solidi, migliorando nel contempo la previsione che il top management ha realizzato per l’intero esercizio, con la stessa amministrazione che ha ribadito ulteriormente di continuare lavorare per portare a conclusione l’acquisizione di Monsanto.

Complessivamente, è emerso che nei primi tre mesi dell’anno, Bayer ha registrato un EBITDA in crescita del 15 per cento a 3,89 miliardi di euro, superando le attese di consenso che vertevano su un valore di 3,67 miliardi di euro. Le vendite nette si sono invece attestate a 13,2 miliardi di euro contro i 12,7 miliardi di euro che erano stati stimati dal consenso sul mercato.

Relativamente agli obiettivi dell’intero esercizio, Bayer ha affermato che si attende di conseguire un utile al netto delle componenti straordinarie in crescita a doppia cifra a fronte di ricavi in miglioramento a 51 miliardi di euro. La controllata Covestro, invece, operante nel settore della chimica, dovrebbe registrare un aumento dei prezzi e della domanda di pesticidi/diserbanti soprattutto in Nord America.

Si tratta comunque di numeri piuttosto incoraggianti, accolti in maniera discretamente positiva dagli analisti di mercato che, ora, guardano con ulteriore interesse allo sviluppo delle attività societarie, con riferimento ai prossimi trimestri. Bisognerà dunque ora comprendere se i conti societari, che hanno avuto modo di iniziare con particolare ottimismo questa prima parte di anno, potranno proseguire con la stessa buona linfa dinamica anche nei prossimi mesi, sicuramente piuttosto sfidanti non solamente per la prestazione di Bayer, quanto anche per tutto il settore in cui la compagnia opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.