Buone notizie: la pasta non fa ingrassare

noodles-560657_960_720Amanti della pasta, preparatevi a tirare un bel sospiro di sollievo: il vostro piatto preferito non fa ingrassare e, anzi, se viene consumata con regolarità e con moderazione, può addirittura aiutare il vostro fisico a rimanere in forma.

A sostenerlo è un recente studio condotto dal dipartimento di epidemiologica dell’IRCSS Neuromed di Pozzilli, Isernia, secondo cui un piatto di pasta può essere consumato liberamente, sebbene sia comunque importante che il consumo non superi i 50 grammi giornalieri, o una quantità che sia equivalente a non più del 10 per cento delle calorie giornaliere totali. In questo modo, si possono ottenere straordinari risultati, e cercare un dimagrimento che è ancora più ingente di quello che tentano le persone che si sforzano a limitarne in maniera più significativa il consumo.

Pubblicata sulla rivista Nutrition and Diabetes, l’analisi ha assunto in esame 23 mila persone, scoprendo che il mito della pasta ingrassante è, appunto, falso. Il consumo di pasta non è infatti necessariamente collegato a un maggiore peso corporeo, con buone notizie per chi ne consuma quantità moderate: il loro consumo si associa infatti a un indice di massa corporea più contenuto, una minore circonferenza addominale e un miglior rapporto tra la vita e i fianchi.

Lo studio cerca altresì di premiare la dieta mediterranea, una dieta che premia l’equilibrio e la diversità a tavola, ma sempre con cibi sani. Chi invece fa a meno della pasta, spesso la sostituisce con cibi non altrettanto salutari, con ciò che ne consegue sotto il profilo del benessere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.