Champions: Psg e Bayern ai quarti di finale

championsIeri sera si sono svolte due partite degli ottavi di finale di Champions League e le sorprese non sono mancate, assieme a delle incredibili goleade.

Il primo match giocato è stato quello tra Chelsea e Psg, terminato poi con il 2-2 nei supplementari e quindi con l’eliminazione a sorpresa della squadra di Mourinho. Il protagonista in negativo di questa gara è stato l’arbitro olandese Kuipers che commette tanti clamorosi errori, tra i quali l’ingiusta espulsione al 31′ di Ibrahimovic per un fallo su Oscar ed un rigore sacrosanto non assegnato al Chelsea. La gara, dopo un primo tempo opaco e molto tattico, si accende nella ripresa dove al 58′ è Cavani a colpire un palo con un sinistro potentissimo che finisce poi sul fondo. Ma sono i Blues ad andare in vantaggio pochi minuti dopo con Cahill, su corner all’altezza del dischetto.

La reazione del PSG non tarda però ad arrivare: infatti all’85’ è Luiz a segnare di testa su calcio d’angolo di Lavezzi.

Termina con l’1-1 e si va ai supplementari che si aprono con il vantaggio del Chelsea che trasforma un rigore ottenuto per un ingenuo fallo di mani di Thiago Silva.

Ed è proprio il difensore brasiliano del PSG che rimedia poi al suo errore, segnando un goal di testa al 113′, goal che regala alla squadra francese l’accesso ai quarti di finale.

L’altra partita è stata quella tra Bayern Monaco e lo Shakhtar Donetsk, in cui gli uomini di Guardiola dilagano e vincono per ben 7-0. Lo Shakhtar perde nei primi minuti per espulsione Kucher e ciò condiziona fin da subito la gara che prende subito il verso sbagliato per gli uomini di Lucescu. Il Bayern infatti, in vantaggio fin dai primi minuti, ridicolizza lo Shaktar con 7 goals spettacolo di Muller (una doppietta), Boateng, Ribery, Badstuber, Lewandowski e Gotze. Una vera e propria dimostrazione di forza per la squadra bavarese che conquista cosi i quarti di finale.

Altre news sulle partite di Champions League puoi trovale sul portale mondiali.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.