Ci si può “disintossicare” dal vaccino Covid-19?

Un numero crescente di persone sta cercando informazioni su come “disintossicarsi” dal vaccino COVID-19 dopo averlo ricevuto, per paura che possa avere effetti dannosi. Ma è possibile?  Ci si può davvero “disintossicarsi dal vaccino”, ed è sicuro provarci?

Purtroppo, sul web circola molta disinformazione in merito. Un video di TikTok particolarmente noto riporta affermazioni di persone che avevano avuto il vaccino COVID-19 e che hanno cercato di disintossicarsi con bagni “detox” a base di borace. Altri video suggerivano diete disintossicanti ad alto contenuto di grassi per “legare le tossine” nei vaccini, insieme a integratori, tra cui zinco e vitamine C e D. Secondo alcuni resoconti dei media, alcuni hanno anche suggerito di coppare il sito dell’iniezione per rimuovere il vaccino.

Affermazioni più estreme suggeriscono che le persone che hanno avuto il vaccino devono prendere una dose profilattica di ivermectina e idrossiclorochina per contrastare quello che credono essere un impatto negativo del vaccino sul loro sistema immunitario. La FDA non autorizza l’uso di ivermectina o idrossiclorochina per combattere il COVID-19.

Sebbene l’aumento di questa disinformazione possa sembrare sconcertante per alcuni, la docente Monica Gandhi, docente di medicina presso l’Università della California San Francisco e un medico di HIV, ritiene che i social media siano in parte da biasimare.

Parlando a Medical News Today, infatti, la docente ha sottolineato il fatto che c’è sempre stata disinformazione sull’HIV da parte di accademici di alto profilo, anche se questo non ha finito per avere questa portata che si può avere quando si hanno piattaforme di social media.

Gran parte della preoccupazione delle persone che cercano di “disintossicarsi” sembra concentrarsi sul suggerimento che i vaccini mRNA siano potenzialmente dannosi, e il fatto che sono un nuovo farmaco significa che non capiamo ancora completamente il loro impatto. Ma ci sono poche prove che suggeriscono che possono essere dannosi, dicono gli scienziati.

Vale la pena notare che i vaccini mRNA che sono stati sviluppati utilizzano in realtà una forma modificata di mRNA per ridurre il rischio di effetti collaterali indesiderati, e chele loro molecole non sono molecole di RNA normali, sono leggermente modificate. E più le modifichi, meno tossiche saranno, sebbene potrebbero anche essere meno efficaci nell’immunizzare.

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.