Come usare gli stop loss

software pcCome abbiamo visto qualche giorno fa, uno dei migliori modi per poter comprendere quando sia il caso di uscire da una posizione consiste nell’usare uno stop loss.

Uno stop loss viene infatti utilizzato per limitare la perdita potenziale se il trade va contro di te. È il livello a cui si chiude un trade sulla base del fatto che sia andato troppo oltre nella direzione “sbagliata” e, quindi, ha negato la ragione per cui si è in quel trade.

Ricorda una regola fondamentale: utilizza sempre lo stop loss, anche se sei particolarmente convinto di quel che stai facendo.

Se infatti non applichi lo stop loss nel tuo trading, stai pur certo che non farai trading per molto tempo, perché finirete per cancellare il saldo del conto di investimento in pochissimo tempo. Può essere troppo facile che una perdita di 300 euro diventi una perdita di 5.000 euro in pochissimo tempo. Un buon trader saprà quando accettare una piccola perdita e passare al trade successivo.

Non possiamo dunque che soffermarci ancora su questo concetto così importante: anche i trader più esperti hanno un ordine di stop loss sul mercato, sia che stiano negoziando forex, futures, opzioni o anche azioni!

Ricorda che il tuo capitale di trading è il tuo business – se lo bruci, non c’è alcuna garanzia di poterlo riottenere. Avrai semplicemente finito il tuo plafond, e dunque la tua strategia di investimento sarà andata in fumo. Per questo motivo, una volta che sei entrato in un’operazione, inserisci immediatamente uno stop loss: questo ti proteggerà dalla perdita eccessiva del tuo saldo di conto.

La cosa più importante, indipendentemente da come ti avvicini alla decisione di stabilire uno stop loss, è sapere dove chiuderai una posizione perdente PRIMA di entrare nella stessa. Cerca dunque di stabilire le regole e seguile sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.