Come valutare l’hardware per l’acquisto del Notebook

mini laptopUn elemento da valutare nel quantificare il valore di un portatile è rappresentato dal suo hardware.

Una importante considerazione da fare è quella che riguarda la distinzione tra PC desktop e Notebook, questi ultimi molto meno personalizzabili. Si acquistano senza conoscerne le caratteristiche e poi la sostituzione di RAM e hard disk risulta difficoltosa per chi non è del settore. Quindi è importante acquistare un computer già predisposto per lavorare come vogliamo, che abbia i componenti di cui abbiamo veramente bisogno e che possa, soprattutto, durare nel tempo.

Per scegliere il notebook più adatto allo scopo che avrà, è fondamentale conoscere nel dettaglio le sue specifiche tecniche, e saperne valutare degli elementi essenziali, quali il processore, RAM, hard disk, display, scheda video.

La RAM è importante e andrebbe considerata solo quella che sia pari o superiore ai 4 GB di memoria. I portatili con una memoria inferiore a questo valore non potrebbero soddisfare neanche le più elementari esigenze di lavoro e di svago. Un caso a parte è rappresentato dai computer convertibili di piccola taglia (fino a 10″), utilizzati per scopi più limitati e che possono, quindi, funzionare bene anche con un valore di 2GB.

La scheda grafica deve essere scelta in base alle esigenze dell’utente, se il notebook serve solo per scrivere testi, salvare documenti, utilizzare insomma tutto il pacchetto office o altri simili, o anche per navigare su Internet, ci si può anche eventualmente accontentarti di una scheda video integrata, che assicurano buone prestazioni anche per la sola visione di film in HD e la riproduzione di giochi a qualità media.

Se invece si vuole giocare con videogame di ultima generazione al massimo della risoluzione, hai bisogno della grafica 3D, o se hai bisogno di realizzare montaggi video di qualità professionale, allora è preferibile scegliere computer di fascia alta con scheda video dedicata (Nvidia o AMD).

Il display: ad una buona scheda grafica dovremmo abbinare un buon display. Prima di scegliere un notebook, accertati se il display abbia una risoluzione sufficiente per assolvere alla funzione che desideri. Se, ad esempio, vuoi guardare film in Full HD, non puoi scegliere un portatile con una risoluzione di 1366×768 pixel!

Altri aspetti da considerare prima di comprare un notebook riguardano il disco fisso e più precisamente la tipologia, la potenza e la velocità di rotazione. Sul mercato al momento vi sono notebook equipaggiati con hard disk meccanici (HDD), altri con drive SSD, e notebook che montano ambedue le tipologia di unità.

I drive SSD sono dei dischi a stato solido, diversi da quelli meccanici in quanto a velocità e resistenza alle cadute. Certamente però tutto questo ha un costo, che è ancora troppo elevato rispetto agli HDD tradizionali.

Sicuramente si dovrebbe scegliere HDD da 7200 rpm piuttosto che tipologie da 5400 rpm, in quanto assicurano una maggiore velocità rispetto agli altri, e drive SSD di almeno 256GB di spazio per l’archiviazione dei dati.

Tutto questo “materiale” che abbiamo enucleato in questo testo porta decisamente alla scelta di una macchina che sia performante nel garantire delle prestazioni di livello medio-alto, quello che insomma il miglior notebook sugli 800 euro potrebbe garantire ad un professionista che necessità di lavorare con un notebook veloce e abbastanza potente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.