Consigli nella scelta di un furgone

furgoneL’acquisto di un furgone è un momento molto importante nella realtà di un’azienda, sia piccola, sia di grandi dimensioni. Si tratta infatti di investire un’ingente quantità di soldi per un mezzo di tipo strumentale all’attività aziendale. Scegliere un prodotto non idoneo quindi non porta solo a dei danni diretti, dovuti ad una spesa inutile o non mirata, ma anche a danni indiretti, dovuti al fatto che non si sarà in possesso di un mezzo adatto a svolgere la professione nel corso del tempo. La prima cosa da considerare è la motivazione per cui si acquista un furgone.

Perché proprio un furgone

Il termine furgone indica una precisa categoria di veicoli, all’interno della quale però si prefigurano tantissimi modelli diversi, con dimensioni, vano di carico e prestazioni ben differenti tra loro. Per poter effettuare una scelta corretta è quindi importante chiarire, come prima cosa, le motivazioni che ci portano ad acquistare proprio un mezzo di questo genere e gli ambiti in cui lo utilizzeremo. Per fare un esempio, ci sono aziende di trasporti che possiedono numerosi piccoli furgoni, adatti a consegnare la merce anche in zone impervie o molto lontane dalle principali arterie. Altre aziende invece hanno furgoni con ampio carico, modificati in modo da poter contenere tutta l’attrezzatura necessaria ad effettuare lavori di pronto intervento, ad esempio in ambito elettrico o idraulico. La panoramica dei furgoni disponibili è molto ampia e sono diverse le professioni in cui tale mezzo è del tutto essenziale: non le si potrebbe svolgere con una vettura ad ampio carico o con un mezzo come un camion.

Le peculiarità di un furgone

Dopo aver ben delineato le motivazioni per le quali si deve acquistare un furgone, e non un altro mezzo, è importante fare mente locale su quali siano le caratteristiche principali di questo tipo di veicolo. I furgoni si differenziano tra di loro principalmente per le dimensioni esterne, che riguardano sia la lunghezza, sia l’altezza. All’interno della medesima lunghezza alcuni modelli hanno maggiore spazio di carico e sono particolarmente adatti per svolgere compiti di trasporto e consegna merci. Un’altra peculiarità essenziale per differenziare tra loro due furgoni è la potenza del motore: maggiore è questa caratteristica e maggiori saranno anche le possibilità di spostamento con il vano di carico completamente pieno, al massimo peso raggiungibile. Conviene inoltre valutare anche il consumo e la motorizzazione, cosa importante soprattutto per chi effettua spostamenti molto elevati nel corso del tempo.

Acquistare un furgone nuovo o usato

L’offerta di furgoni è molto ampia e le concessionarie che trattano mezzi commerciali offrono diversi modelli, sia nuovi sia usati. In linea generale per un’azienda è sempre conveniente scegliere un modello nuovo, per poter avere a disposizione il mezzo in perfetto stato di conservazione, ma anche perché i mezzi commerciali sono, per certi versi, la carta d’identità di un’azienda, con la quale si pubblicizza per le vie della città e si presenta a diversi clienti. Il furgone usato può essere interessante quando il budget non è molto elevato, soprattutto nel caso di piccole aziende a gestione familiare o a livello artigianale, o nel caso di un professionista prossimo alla pensione. I modelli nuovi sono interessanti negli altri casi; quando si valuta il costo di un furgone si deve anche tenere conto delle possibilità di dedurre parte della spesa dai guadagni annuali dell’azienda, cosa che porta a diminuire fortemente il prezzo del mezzo.

Il noleggio a lungo termine

Negli ultimi anni alcune aziende consentono ai loro clienti il cosiddetto noleggio a lungo termine, anche per i furgoni, ad esempio Finrent. Invece di acquistare il mezzo l’azienda ha la possibilità di noleggiarlo per un lungo periodo di tempo, superiore ai 12 mesi, che può raggiungere anche i cinque anni. Il furgone non viene acquistato, ma solo noleggiato, anche se si ha di esso il completo utilizzo nel corso del tempo. Per il noleggio si paga un canone mensile, che comprende la possibilità di utilizzare il mezzo, ma anche alcuni interessanti servizi. Questa proposta consente alle aziende un elevato risparmio sulle spese per l’acquisto e la gestione dei furgoni, visto che tutte le spese che non siano il carburante sono a totale carico dell’azienda di noleggio. Non si pagherà nulla per assicurazioni di ogni tipo, tassa di possesso (il cosiddetto bollo), sostituzione pneumatici, manutenzione ordinaria e straordinaria. Oltre a questo buona parte del canone di noleggio può essere dedotta dalle tasse, in parte o completamente a seconda del tipo di mezzo che si intende noleggiare.

Allestire il furgone

Il noleggio a lungo termine è in genere la scelta migliore per quanto riguarda i mezzi commerciali. A parte un caso particolare: i furgoni con allestimento interno fisso. Molti professionisti che utilizzano quotidianamente un furgone allestiscono il vano di carico in modo particolare, con cassettiere o attrezzi di vario genere. Quando questo tipo di allestimento è totalmente asportabile, allora il noleggio a lungo termine rimane il metodo migliore per avere un furgone in perfetto stato. Se invece si necessita di allestimenti fissi tale soluzione è poco consigliabile, o da valutare caso per caso con l’azienda di noleggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.