Cos’è il pellegrinaggio religioso?

chiesa assisiIl pellegrinaggio religioso è una pratica devozionale che consiste nel recarsi individualmente o collettivamente in un Santuario o in un luogo sacro, per scopi di penitenza ma anche semplicemente come atto di fede e di voto, e implica perciò l’entrare in contatto con quei luoghi della memoria religiosa che hanno il potere di evocare spiritualità. Il pellegrinaggio è la forma più antica di religiosità, conosciuta e praticata sia presso i popoli cristiani che tra quelli di altre religioni. Per la chiesa è sempre stato un mezzo particolarmente valido di promozione umana e di evangelizzazione anche per il forte richiamo che esso esercita sui non praticanti. Del resto il pellegrinaggio è anche la forma più antica di turismo.

Infatti tutto il Medioevo si fonda sulla figura del pellegrino cristiano che mosso da fede, passione e spirito d’avventura, si sposta e viaggia per conoscere i luoghi cardine della sua religione, ma anche per evangelizzare quei popoli ancora devoti ai riti pagani e ignari della fede. Chiaramente ai giorni nostri il pellegrinaggio è più un viaggio introspettivo per ritrovare sé stessi e anche un percorso per toccare con mano e vedere i luoghi sacri, trasformando il viaggio in un’esperienza diretta!

Il più longevo Cammino è sicuramente quello di Santiago di Compostela, nel cuore della Galizia, parte occidentale estrema della Spagna, luogo che ospita il sepolcro dell’Apostolo Giacomo, meta di innumerevoli pellegrinaggi da parte dei fedeli. Ma anche la Terra Santa, Lourdes, Medjugorje, Fatima e Guadalupe sono luoghi sacri che ogni anno vedono migliaia di fedeli cristiani arrivare da tutto il mondo. In Italia sono tanti i pellegrinaggi religiosi che vengono compiuti: diversi Cammini si sviluppano in Toscana, Umbria e Lazio per ripercorrere i luoghi della vita di San Francesco (Assisi, Roma, Rieti, Gubbio, La Verna, Greccio), la Liguria propone vari itinerari che ripercorrono parte della via Franchigena, la Sardegna intera è attraversata dal Cammino di Santu Jacu (San Giacomo), mentre nei dintorni di Padova si compie il Cammino di Sant’Antonio, a Loreto invece ci si dirige per il culto mariano, Pietralcina è luogo di pellegrinaggi per i devoti di Padre Pio, e nei Monti Sibillini e a Norcia si cammina in onore di San Benedetto.

Il pellegrinaggio religioso in tutta Europa è diventato un momento non solo di fede, introspezione e spiritualità, ma anche un’occasione sociale e culturale di scambio tra popoli, che hanno contribuito nel corso dei secoli, a dare identità al nostro continente. Il portale http://www.umbriafrancescosways.eu/pellegrinaggio-religioso-umbria/ vi accompagnerà in uno straordinario cammino simbolico lungo la via di San Francesco in Umbria, regione mistica e spirituale che unisce in sé arte e natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.