Cos’è l’agopuntura

L’agopuntura è una componente basilare della medicina cinese, risalente ad almeno 2.500 anni fa. La teoria generale dell’agopuntura si basa sulla premessa che ci sono modelli di flusso di energia (i Qi) attraverso il corpo, che sono essenziali per la salute. Le interruzioni di questi flussi sono ritenute responsabili delle malattie. L’agopuntura può, in teoria e secondo i sostenitori di questa disciplina, correggere gli squilibri di flusso in punti identificabili vicino alla pelle, proprio mediante l’utilizzo di specifici aghi.

La pratica dell’agopuntura per trattare le condizioni fisiopatologiche identificabili nella medicina occidentale era rara fino a qualche anno fa. Dall’introduzione di alcune linee di pensiero anche nel mondo occidentale, infatti, c’è stata una progressiva esplosione di interesse negli Stati Uniti e in Europa per l’applicazione della tecnica dell’agopuntura alla medicina occidentale.

Ad ogni modo, al di là della sua varia evoluzione in alcuni mercati, l’agopuntura è in realtà una famiglia di procedure che coinvolgono la stimolazione di posizioni anatomiche nella pelle, attraverso una varietà di tecniche. Ci sono una varietà di approcci alla diagnosi e al trattamento dell’agopuntura europea che incorporano tradizioni mediche provenienti da Cina, Giappone, Corea e altri paesi. Il meccanismo più studiato di stimolazione dei punti con l’agopuntura impiega però la penetrazione della pelle con aghi sottili, solidi e metallici, che vengono manipolati manualmente o tramite stimolazione elettrica.

Detto ciò, molti si domandano se esistano delle procedure standard per l’agopuntura, o se si tratti di un mondo poco disciplinato dal punto di vista medico sanitario. In linea di massima, si tende a considerare le pratiche con l’agopuntura all’interno della categoria dei “dispositivi medici sperimentali”.

In ogni caso, trattandosi di un contesto non pienamente riconosciuto dalla medicina tradizionale, il nostro suggerimento è quello di evitare ogni tipo di avvicinamento poco consapevole, e ricorrere invece solamente alle strutture qualificate. Per poter disporre di maggiori informazioni, consigliamo infine di parlarne apertamente con il proprio medico di famiglia, condividendo con tale professionista sanitario le motivazioni che potrebbero indurvi a sperimentare delle pratiche con l’agopuntura, e quali sono le migliori soluzioni riconosciute dalla medicina ufficiale per i vostri specifici problemi di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.