Cos’è lo stress e perché te ne devi prendere cura

singleSappiamo tutti che l’ansia e lo stress fanno male, e questa evidenza è qualcosa che ci dicono molto spesso. Tuttavia, è troppo facile liquidare tutto questo come un piccolo fastidio o una frustrazione piuttosto che qualcosa di cui preoccuparsi. Tutti siamo stressati di tanto in tanto, giusto?

Tuttavia, in realtà, questo è il modo sbagliato di pensare allo stress. Anche se è un luogo abbastanza comune, ciò non significa che non sia serio o pericoloso. Lo stress è incredibilmente grave e può causare seri problemi sia a breve che a lungo termine. Lo stress può arrivare ad accorciare sensibilmente la durata della tua vita, ti rovina il divertimento, causa gravi malattie, danneggia il tuo cervello e le tue prestazioni, rovina le tue relazioni, provoca l’impotenza e ti fa prendere decisioni sbagliate.

Ti sembrano piccole conseguenze? Per capirlo meglio, un’occhiata più da vicino a cos’è lo stress può aiutare. Come provoca i problemi che causa, come e perché bisogna fare tutto il possibile per prevenirlo e ridurlo.

Cos’è esattamente lo stress?

Lo stress è ciò che proviamo quando siamo sovraccarichi di lavoro, quando temiamo qualcosa che sta per accadere o quando in generale non riusciamo a rilassarci e a rimanere calmi a causa di fattori esterni o interni che influenzano i nostri pensieri.

Ma va al di là di questo. Lo stress è una reazione fisiologica di base progettata per aiutarci a concentrarci e sopravvivere. In sé non è una cosa negativa ed è piuttosto adattivo. Il problema è che è stato preso fuori contesto, il che significa che gli effetti positivi sono superati da quelli negativi.

Essenzialmente, lo stress è ciò che causa la “risposta di lotta o fuga”. Questa è una risposta fisiologica al pericolo percepito, progettata per migliorare le nostre possibilità di sopravvivenza. Se vedessi uno squalo, per esempio, questo scatenerebbe una cascata di effetti collettivi che porterebbero alla risposta di stress.

Il tutto inizia quando osserviamo il pericolo o sperimentiamo la paura. L’aumento dell’attività nel nostro cervello provoca il rilascio di adrenalina, così come di dopamina, norepinefrina e cortisolo, i nostri ormoni dello stress. Questi innescano una serie di cambiamenti fisiologici come l’aumento della frequenza cardiaca, il respiro più veloce e una maggiore concentrazione sulla potenziale minaccia.

Quali sono i sintomi dello stress

Una lista di sintomi dello stress dovrebbe includere:

  • Aumento della frequenza cardiaca
  • Respirazione veloce e superficiale
  • Contrazione muscolare
  • Visione a tunnel
  • Aumento della sensibilità
  • Aumento della viscosità del sangue
  • Soppressione della risposta al dolore
  • Soppressione del sistema immunitario
  • Soppressione del sistema digestivo
  • Dilatazione delle pupille
  • Dilatazione dei vasi sanguigni
  • Riduzione dell’attività della corteccia prefrontale

A breve termine, questo è un bene per noi, perché queste cose ci aiutano a sfuggire al pericolo e a vincere le situazioni di combattimento. L’aumento della tensione muscolare ci rende più forti. L’aumento della viscosità del sangue rende il nostro sangue più facile da coagulare in caso di ferite. Le pupille dilatate fanno entrare più luce per migliorare la nostra vista. Sopprimere le funzioni secondarie significa che più sangue può essere inviato ai muscoli e al cervello. Ridurre il dolore significa che possiamo continuare a combattere o correre nonostante le ferite.

In breve, tutto ciò che può aiutare a sopravvivere è prioritario, mentre le funzioni secondarie vengono soppresse. L’idea è che una volta arrivati in un luogo sicuro, possiamo disattivare questa risposta di lotta o fuga ed entrare invece nello stato di “riposo e digestione” per recuperare. Una volta che il predatore se n’è andato, possiamo recuperare.

Ma il problema è che nel nostro ambiente moderno, i predatori non sono il problema principale. Di questi tempi è raro che siamo perseguitati, che combattiamo, o che dobbiamo scappare da un incendio nella foresta.

Quello che non è così strano è che il nostro capo ci urli contro e ci dica che siamo in ritardo per la nostra scadenza. Non è strano che siamo indebitati. Non è raro che abbiamo problemi coniugali. Sfortunatamente, il cervello interpreta tutti questi segnali allo stesso modo: come minacce! E questo suscita la stessa risposta di lotta o fuga. Ma poiché questi tipi di minacce non sono così facilmente risolvibili, ciò significa che spesso ci ritroveremo in stato di massima allerta per un periodo prolungato.

Questo è anche il motivo per cui lo stress causa l’impotenza negli uomini. Se si è molto stressati, il sangue viene inviato ovunque tranne che ai genitali! E questo ha un costo enorme nel nostro corpo.

Come puoi immaginare: non è un bene per voi quando il tuo sistema immunitario e digestivo sono soppressi per giorni. Non è nemmeno una buona cosa inondare il tuo cervello di norepinefrina e cortisolo. Non fa bene che la tua frequenza cardiaca rimanga alta o che la tua pressione sanguigna rimanga alta.

Questo è il problema dello stress cronico rispetto allo stress acuto. Ed è il problema dei livelli elevati di ansia e di stress, in opposizione alla forza gentile e motivante dell'”eustress”. Eustress significa stress benefico, sia esso psicologico, fisico o biochimico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.