I danni del fumo

sigaretta fumareFino ad alcuni decenni fa fumare in pubblico era una cosa normalissima, che possiamo vedere anche in diversi film girati un tempo. Ormai sono però tantissime le ricerche che hanno correlato il fumo ad una serie di problematiche di salute, ben note a tutti. Grazie a queste ricerche è stato possibile comprendere perché il fumo fa male, cosa che ha portato anche a vietare l’uso di sigarette in alcuni ambienti, come ad esempio nei locali pubblici, o anche nelle vicinanze dei bambini. Certo, i fumatori sono ancora molti al mondo, ma si spera che la sempre maggiore comprensione di come il fumo intacchi la nostra salute possa portare ad una minore presenza di fumatori incalliti. Diverse informazioni riguardo alla nocività del fumo sono disponibili a questa pagina http://www.ilfumofamale.it/.

Gli effetti del fumo di sigaretta

Sono diversi gli effetti nocivi che il fumo delle sigarette ha sull’organismo umano, sia di coloro che fumano direttamente, sia di coloro che inalano il fumo passivamente, proveniente dalla sigaretta di qualcun’altro. I danni dovuti al fumo sono molteplici e riguardano diversi apparati del nostro corpo. Il principale è l’apparato respiratorio, che è in costante stato di irritazione, il fumo stimola l’insorgenza di bronchiti e problemi polmonari, porta ad un aumento costante del muco e aumenta le probabilità che si sia colpiti da tumore dei polmoni, della bocca, dell’esofago e della lingua. Anche l’apparto cardio circolatorio risente dell’uso del fumo di sigaretta, portando ad un aumento della pressione sanguigna e all’invecchiamento della pelle in modo precoce. Con il passare del tempo è anche possibile che il fumo porti all’impotenza nell’uomo e che favorisca un rapido declino mentale in età avanzata. Oltre a questi ci sono i danni diretti dovuti all’uso di nicotina, una sostanza che porta alla dipendenza fisica in tempi rapidissimi, con conseguente sindrome da astinenza che interviene nel momento in cui si cerca di smettere di fumare.

Perché il fumo fa male

Negli anni si sono attuate diverse ricerche scientifiche volte a comprendere quali siano le componenti del fumo che nuocciono alla salute. Si tratta di tutti i composti volatili che si creano nel momento in cui il tabacco e la carta vengono bruciati. Visto che il fumo prodotto dalla combustione viene inalato, tutti questi composti nocivi, sono più di 4.000, entrano nel nostro apparato respiratorio. La gran parte di queste sostanze sono fortemente irritanti e anche se si utilizzano dei filtri buona parte di esse viene inalata durante l’utilizzo di una sigaretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.