Dermatite severa, la diagnosi può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari

Una diagnosi di eczema atopico grave e attivo, o dermatite, può moderatamente aumentare il rischio di malattia cardiovascolare, una condizione che colpisce il cuore e i vasi sanguigni. È questo il risultato di un recente studio basato su un’indagine sulla popolazione e pubblicato nella rivista The BMJ, a interessamento di una caratteristica che colpisce fino al 10% degli adulti, e che risulta essere in costante aumento.

I ricercatori britannici hanno esaminato più di 387.000 pazienti, di età media pari a 43 anni, che avevano l’eczema, e più di 1.500.000 persone che invece non avevano una simile condizione. I pazienti con eczema sono stati abbinati a un massimo di cinque pazienti nella stessa fascia di età e sesso, senza eczema. Ogni paziente ha ricevuto una diagnosi lieve, moderata o severa delle proprie condizioni cliniche, ed è stato monitorato per circa cinque anni.

Ebbene, in quello che è il più grande studio mai condotto per valutare questa relazione, gli scienziati hanno scoperto che i pazienti con asma atopica grave avevano un rischio aumentato del 20% di ictus; un aumento del 40-50% del rischio di angina instabile, infarto miocardico (attacco cardiaco), fibrillazione atriale e morte per problemi cardiovascolari; e un aumento del 70% del rischio di insufficienza cardiaca.

Alla luce di quanto sopra, gli autori raccomandano “il targeting delle strategie di prevenzione cardiovascolare” nelle persone con eczema atopico grave e prevalentemente attivo.

Una ragione in più per poterne parlare apertamente con un medico, e cercare di capire come poter prevenire guai peggiori. Se dunque hai una forma grave di eczema, una chiacchierata con il tuo medico non potrà che farti bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.