Ecco come accellerare il vostro metabolismo

aumentare ilmetabolismoMolto spesso nella speranza di dimagrire al più presto, le persone cominciano a mangiare cosi poco che non gli basta neanche per le esigenze primarie del proprio corpo.

L’organismo capisce che sono arrivati i tempi duri e comincia a risparmiare, a spendere meno energia per i propri bisogni e conservare più grasso possibile.

In questo modo il processo del dimagrimento si arresta e in alcuni casi il peso può addirittura aumentare!

Quindi mangiare meno non può garantire il dimagrimento!

Se diminuirete l’apporto calorico dei vostri pasti ancora di più, il vostro peso non diminuirà ma il metabolismo potrebbe rallentare ancora.

Cosa si può fare per accelerare il metabolismo?

Ci sono alcuni cibi che potrebbero aiutare a “svegliare” il metabolismo lento e a fornire al vostro corpo l’arma giusta per combattere i chili di troppo.

Altri utili consigli su come accellerare il metabolismo li potete trovare in questo articolo.

  1. Le proteine.

Per trasformazione delle proteine l’organismo umano ha bisogno di molto più tempo ed energia rispetto alla digestione dei carboidrati o dei grassi.

I dietologi americani sono convinti che il processo della digestione delle proteine aumenta in modo notevole la velocità con cui possiamo bruciare le calorie.

Sulla base di questo effetto sono state costruite tutte le diete iperproteiche.

Bisogna sapere però che l’aumento esagerato delle proteine nella dieta quotidiana può produrre gli effetti collaterali, anche molto gravi.

  1. La frutta e la verdura.

I vegetariani hanno il metabolismo molto accelerato.

Per la digestione dei cibi freschi il nostro organismo ha bisogno di più energia rispetto alla stessa operazione con dei cibi precotti.

  1. Omega-3 acidi grassi.

Loro regolano il livello della leptina nel nostro organismo.

Le ultime ricerche dimostrano che questo ormone, non solo è il diretto responsabile della velocità del metabolismo, ma decide anche se il nostro corpo in questo preciso momento deve bruciare il grasso o metterlo da parte.

La quantità maggiore dell’omega-3 acidi grassi è presente nel pesce grasso, olio di semi di lino, broccoli, fagioli, spinaci e noci.

  1. Vitamine.

Le vitamine B6 e altre vitamine del gruppo B accelerano il metabolismo a livello cellulare. Non dimenticate, nelle vostre ricette quotidiane i prodotti che contengono queste vitamine sono: carne, fegato, pesce, uova, pane integrale, legumi, banane, riso integrale.

  1. Acido folico.

L’acido folico è presente nei cibi comuni come carota, insalata, fegato, legumi, uova, farina integrale, arancia, crusca. Questo acido non solo accelera il metabolismo ma rafforza il sistema immunitario e purifica l’intero organismo.

  1. Cromo.

E’ presente principalmente nella farina integrale, verdura, legumi. Anche il cromo accelera il metabolismo aiutando a trasformare i grassi e i carboidrati e regola la presenza dello zucchero nel sangue.

  1. Carboidrati contenenti una grande quantità di cellulosa. Questo tipo di carboidrati come, ad esempio, i cereali integrali richiedono molto tempo per la digestione e quindi mantengono un costante livello dell’insulina nel sangue.

Quando il livello dell’insulina cambia di molto nei brevi periodi di tempo il nostro corpo lo prende come un segnale di allarme e comincia a mettere il grasso da parte.

Se invece si riesce a mantenere il livello dell’insulina più o meno costante la velocità del metabolismo può essere aumentata del 10%.

  1. Calcio.

Gli scienziati inglesi hanno dimostrato che le persone in sovrappeso che aumentavano la dose giornaliera di calcio fino a 1200-1300 mg perdevano peso due volte più velocemente rispetto alle persone che assumevano una quantità normale di questo minerale.

I prodotti che contengono il calcio sono: latte, formaggi, soia e tuorlo d’uovo.

  1. Iodio.

Questo minerale stimola il lavoro della tiroide e quindi accelera il metabolismo. Lo iodio è presente nelle alghe marine nei molluschi e nei semi di mele. Per poter ricevere la dose giornaliera di iodio basta masticare 6-7 semini di mele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.