Esercizio in perdita per Bhp Billiton

bhpBhp Billiton ha annunciato ai propri azionisti di aver chiuso l’esercizio 2015 – 2016 (che la società conclude il 30 giugno di ogni anno) con un risultato negativo, riducendo così il dividendo finale del 77 per cento, a causa di svalutazioni significative e del calo dei prezzi delle materie prime.

Insomma, pur a malincuore, la società che opera nel settore minerario ha dovuto annunciare di aver accusato una perdita netta di 6,39 miliardi di dollari (pari, al cambio attuale, a 5,67 miliardi di euro), contro un utile di 1,91 miliardi di dollari riportato l’anno precedente.

Se la perdita era attesa, non lo era tuttavia in simili proporzioni, che hanno deluso le attese degli analisti di Wall Street, i quali avevano stimato un risultato negativo comunque non superiore ai 6 miliardi di dollari. A scendere è anche l’utile recurrent, in calo dell’81 per cento 1,22 miliardi di dollari.

Per quanto concerne un maggior dettaglio delle voci di conto economico riclassificato, si noti come a pesare sull’utile netto sono stati anche gli accantonamenti per 7,7 miliardi di dollari, comprensivi di 4,9 miliardi di dollari di svalutazioni e di 2,2 miliardi di dollari in accantonamenti relativi al crollo della diga in Brasile.

Per quanto riguarda infine il dividendo, come abbiamo già anticipato Bhp ha tagliato il dividendo finale di 0,14 dollari per azione, ben al di sotto degli 0,62 dollari distribuiti nel 2015. La cedola supera comunque il livello minimo di 0,08 dollari, con il big di settore che ricordare come l’erogazione di un dividendo in tali condizioni sia comunque un chiaro segnale della sua forza dello stato patrimoniale e del flusso di cassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.