Fincantieri chiude semestre con utile in calo

calculator-385506_960_720Fincantieri ha archiviato il primo semestre dell’anno con un risultato netto in flessione. Di fatti, come comunicato ai propri stakeholders, la società ha mandato in soffitta una prima metà d’esercizio producendo un utile in diminuzione a 7 milioni di euro dai 12 milioni di euro conseguiti nello stesso periodo dell’anno precedente.

Risalendo le righe del conto economico, scopriamo invece che la società, nello stesso frangente, ha potuto produrre ricavi in crescita a 2,27 miliardi di euro dai 2,22 miliardi di euro che aveva invece conseguito appena un anno prima. In calo, comunque, la redditività: nei primi sei mesi dell’anno l’EBITDA è infatti sceso a 113 milioni di euro contro i 128 milioni di euro conseguiti nello stesso periodo dello scorso anno, con un margine EBITDA consolidato che scende al 5 per cento dal 5,8 per cento.

Dal lato commerciale, rileviamo una forte crescita sul fronte degli ordini acquisiti, in sviluppo a 5,85 miliardi di euro contro i 4,17 miliardi di euro del 30 giugno 2015. La posizione finanziaria netta consolidata a fine giugno era negativa per 408 milioni di euro, dall’indebitamento di 438 milioni che risultava a fine dicembre 2015.

Per il prossimo futuro, la società si attende pertanto una buona prosecuzione dello svolgimento delle commesse che, come abbiamo avuto modo di segnalare nell’ultimo paragrafo, hanno riscontrato il gradimento crescente da parte degli analisti. Il prossimo step verificatore sarà legato al terzo trimestre dell’anno, nel quale l’azienda punta di recuperare un po’ della redditività perduta nella prima parte dell’anno in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.