Jamendo, cos’è e come funziona

In un comparto dominato da Spotify, quello dello streaming musicale, è bene rammentare che esistono ottime alternative che potrebbero soddisfare le esigenze di ogni utente. Una di queste è certamente rappresentata da Jamendo, uno strumento che si rivolge ai musicisti che desiderano farsi conoscere e che, appunto, oggi hanno a disposizione uno strumento fantastico come Internet e come alcune app che cercano di ottimizzare il raggiungimento di questo risultato.

Una delle app più utili in tal senso è certamente rappresentato da Jamendo. Ma sai di che cosa si tratta? E quali sono i vantaggi che Jamendo è in grado di darti?

Andiamo con ordine. Fondato nel 2005 come sito web, è una community di artisti indipendenti che hanno scelto di mettere a disposizione la propria musica per tutte quelle persone che hanno voglia di ascoltare qualcosa di nuovo e diverso, Jamendo è certamente una vera e propria miniera di interessanti alternative che permettono di scoprire nuovi filoni musicali, nuovi artisti e talenti emergenti.

Già oggi sull’app ci sono più di 40.000 musicisti provenienti da tutto il mondo, ben desiderosi di condividere gratuitamente la loro musica sulla piattaforma. Trattandosi di un servizio streaming gratuito per l’utente, è bene sottolineare come la qualità riproduttiva non sia certamente ai livelli delle app commerciali come Spotify o come Amazon Music, e che dunque bisogna armarsi di un po’ di pazienza aggiuntiva, accettando ad esempio interruzioni e lentezze nella riproduzione.

Per il resto, il modello operativo di Jamendo è quello classico delle altre app musicali e permette di scegliere i brani per genere sfruttando la sezione Radio. In alternativa l’utente che vuole utilizzare questa applicazione può affidarsi ai curatori dell’app, che creano, aggiornano e rivedono delle playlist con le canzoni che reputano migliori o più interessanti per quello specifico momento.

C’è poi la possibilità di poter approfondire ulteriormente la conoscenza dei talenti che si trovano all’interno dell’app. Di fatti, chi invece volesse esplorare nuove proposte musicali andando a scegliere in prima persona il da farsi, potrà usare la lente di ingrandimento inserendo parole chiave. Una volta ascoltata la traccia musicale l’utente – se lo vorrà – potrà fornire un proprio giudizio sul brano.

Ricordiamo che tutte le canzoni presenti su Jamendo possono essere liberamente scaricate sul proprio dispositivo, in maniera tale che possano essere ascoltate in un secondo momento, anche quando non ci sono connessioni a Internet attive. Per ciascun autore è poi presente una pagina illustrativa con tutti i brani disponibili, utile per saperne di più sul talento individuato e, magari, diventare il suo primo fan!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.