La scala in casa: come progettarla e a chi rivolgersi?

casa grandeSempre più frequente la soluzione “Cesaroni” (famiglia allargata) per chi gode di spazi domestici grandi e vivibili da più persone. Famiglie con suoceri a carico o viceversa, spesso le soluzioni abitative possono essere una grande salvezza per chi ha bisogno di alloggio e decide per la “grande famiglia”.

Scegliere di dividere gli spazi può, però, essere una opzione valida anche per chi in casa vuole realizzare una zona speciale, ricavata sfruttando l’altezza, dove raccogliersi e dedicarsi al proprio lavoro o alle proprie passioni: un ufficio, una mansarda dove guardare la TV con home theatre etc…

Se si ha un’idea di come si vuole realizzare questo secondo piano, o piano rialzato, ci si può rivolgere ad un architetto o ad un arredatore d’interni, che potranno fornirci delle soluzioni da applicare per realizzare il nostro progetto. Questo secondo spazio abitativo deve integrarsi alla perfezione a quello esistente, quindi sarà necessario prevedere tutto nei minimi dettagli. Ma prima di questo, bisognerà informarsi sui requisiti di Legge, e studiare bene gli spazi a disposizione, compresa l’altezza che si deve raggiungere con la scala.

Un elemento fondamentale è proprio la scala che servirà per raggiungere il piano superiore, il secondo livello della casa.

Quando si progetta una scala interna in casa, che porti ad un soppalco o ad un diverso piano, bisogna considerare molti aspetti: normativi, strutturali, ergonomici, di sicurezza, estetici.

Alcune caratteristiche essenziali vanno considerate al momento di ideare la struttura della scala, l’ingombro orizzontale e il numero di gradini in base al dislivello che si deve coprire con la scala, considerando anche la normativa di riferimento (in base ai Regolamenti Edilizi Comunali); in molti comuni la larghezza minima per una scala interna è di 80 cm, altri comuni, invece, non consentono la realizzazione di scale a chiocciola.

Per scegliere una scala per interni ci si può orientare in base a diversi modelli, dai più classici ai più moderni, e fra vari e materiali. Per fare una scelta ponderata, ci si può rivolgere ad artigiani con il progetto realizzato da un professionista. Le sinergie all’opera daranno vita ad una struttura che rispetta i nostri gusti e le nostre esigenze. In alternativa ci si può rivolgere ad aziende che realizzano scale su misura sulla base di modelli già esistenti.

Nella scelta entrano in gioco la struttura, il materiale del gradino, la tipologia di ringhiera sulla base di differenti forme e finiture, i corrimano adattati allo stile, e tutti gli altri accessori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.