La vita in casa per il disabile

sedia a rotellePurtroppo sono molte le persone che hanno una ridotta mobilità. La disabilità motoria non riguarda esclusivamente le persone costrette a vivere su una carrozzina, ma anche gli anziani o coloro che hanno una malattia che causa l’impossibilità a compiere alcuni gesti. In tutti questi casi è possibile organizzare la casa in modo da permettere al disabile motorio di spostarsi autonomamente per quanto possibile, in modo che possa mantenere una sua autonomia, senza la necessità di ricorrere costantemente all’aiuto di un’altra persona.

Abbattere le barriere

Si sente spesso parlare delle barriere architettoniche per quanto riguarda gli uffici pubblici, le fermate dei mezzi di trasporto, i negozi. In effetti però questa problematica coinvolge anche qualsiasi tipo di abitazione. Non tutti i disabili motori hanno la possibilità di vivere in una casa posta a piano terra, totalmente priva di dislivelli o di scale. In tutti i casi in cui ci sono scalinate da superare è importante predisporre i dovuti ausili, in modo che il disabile motorio le possa percorre anche da solo.

Rampe o servoscale

Il metodo migliore per rendere una scala percorribile anche da un disabile consiste nel renderla uno scivolo, posizionando una rampa. Chiaramente questo tipo di ausilio può essere pratico solo nel caso di dislivelli non eccessivi: se si tratta di 2-4 gradini. Oppure le rampe possono essere pratiche dove si ha ampio spazio per il loro posizionamento, che consente di creare una rampa con un dislivello minimo. In molte abitazioni tale soluzione non è percorribile, soprattutto per motivi di spazio. Si utilizzano quindi i cosiddetti servoscale, o montascale. Un montascale è un’apparecchiatura, movimentata da un motore elettrico, che consente di trasportare un disabile motorio sollevandolo per una certa altezza.

Diversi modelli di montascale

Esistono vari modelli di montascale, ognuno dei quali si adatta in modo migliore in differenti situazioni. I più comodi e di dimensioni contenute sono i montatale a poltroncina: il motore sposta una piccola poltrona fissata al corrimano della scala. Più pratici per chi è costretto in carrozzina sono invece i montascale a piattaforma: la sedia a rotelle si carica sulla piattaforma, che viene sollevata fino ai piani superiori. Entrambe le soluzioni sono da valutare a seconda dei casi specifici. Conviene anche valutare che per quanto riguarda i montascale prezzi disponibili sono vari, a seconda del dislivello da superare, dal carico massimo che si può sollevare a da una serie di dotazioni speciali che si possono eventualmente considerare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.