Le insidie delle calzature basse: ecco alcuni consigli

scarpe basseLe donne, si sa, hanno una passione (a volte giudicata insana) per le calzature. Poco importa che siano alte o basse, l’obiettivo finale è di acquistarle: belle, luccicanti, magari alte e comunque sempre pronte a nascondere (in quei “miseri” 15 cm) i nostri difetti. Eppure, c’è un contrordine: anche le scarpe basse possono arrecare gravi danni alla nostra salute. Vediamo insieme il perchè.

Ci hanno sempre detto che solo il tacco alto poteva portare a problemi posturali, al piede o alla colonna vertebrale. Oggi, invece, arriva la novità: anche le calzature basse provocano gli stessi irrimediabili problemi. Ma quali sono questa scarpe così nocive?

Se ci tenete alla vostra schiena dite addio alle ballerine, alle espadrillas e alle infradito. Quest’ultime, sebbene sembrino innocenti, provocano piccole abrasioni al piede. La fascetta che divide l’alluce da tutte le dita, con il sudore provoca uno sfregamento e la comparsa di tagli e piccole ferite. Inoltre, il piede è completamente “libero”: la caviglia, quindi, tende ad irrigidirsi per cercare di “mantenere salda” la posizione del corpo. A lungo andare, tutto questo è nocivo per il corpo.

Anche le espadrillas sono deleterie: le suole poste al loro interno sono realizzate in corda o juta. Questi tessuti mantengono il calore termico e provocano micro abrasioni alla suola. Infine, parliamo delle amate ballerine: si tratta di calzature prive completamente di tacco.

Di conseguenza, tutto il peso corporeo poggia sul tallone, provocando a lungo andare una cattiva postura. Ma come sopperire a questi dolori? Prima di tutto, tenete a portata di mano tanto ghiaccio: quando rientrate a casa passatelo lungo i piedi: l’effetto rinfrescante sarà immediato!

Concedetevi, poi, 10 minuti al giorno di camminata selvaggia: camminate per casa a piedi nudi. In questo modo riattiverete la circolazione in modo naturale…e fresco! Insomma, anche le calzature basse hanno sfatato un mito. E’ proprio il caso di dire che…non esistono più le scarpe di una volta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.