Pattumiere per casa: ecologiche, belle e moderne

pattumieraLa utilizziamo in ogni istante, ma quando dobbiamo acquistarne una nuova ci manda in crisi: scegliere una pattumiera per casa sembra, in apparenza, un lavoro semplice e superfluo, ma in realtà racchiude una serie di dubbi e di problematiche non indifferenti. Scopriamo insieme quali.

Prima di tutto, in fase di acquisto, dobbiamo valutare lo spazio che abbiamo a disposizione. In questo caso ci troviamo di fronte a due strade: possiamo scegliere una pattumiera che si estende in altezza, oppure una serie di contenitori da tenere uno di fianco all’altro.

Nel primo caso potremmo sfruttare una serie di contenitori impilati, ed estraibili singolarmente, mentre nell’ultimo caso potremmo sfruttare i classici bidoni. Non solo, dobbiamo valutare anche l’apertura delle pattumiere: i portelli possono essere a chiusura automatica, basculante o a pedale. In ogni caso, però, permettono di evitare la fuoriuscita di cattivi odori.

Infine, parliamo anche dei materiali di cui sono fatte: in commercio le possiamo trovare in plastica oppure in acciaio. Nel migliore delle ipotesi possiamo trovarli con entrambi i materiali. Questo perchè in questo modo possiamo pulire le superfici interne, eliminando germi e cattivi odori.

Parliamo proprio della pulizia: la manutenzione di una pattumiera per casa necessita di ben poche attenzioni. Tuttavia, è bene pulirla periodicamente, utilizzando una spugnetta e un detergente neutro. Infine, sciacquate abbondantemente, ed avrete una pattumiera nuova ed igienizzata.

Insomma, la pattumiera di casa è una scelta davvero importante per la salute e l’igiene della nostra casa. Sceglierla senza pensare ai possibili lati negativi sarebbe molto sbagliato, e controproducente. Pensate, quindi, cosa e come acquistarla, e valutate sia la forma che il materiale con cui è realizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.