Perché i libri diventano gialli

Capita a tutti: un libro al quale magari si tiene davvero tanto, riposto sulla libreria, che dopo un po’ di tempo inizia a ingiallire. Ma perché i libri diventano gialli? Quali sono i meccanismi di azione che danno un colore diverso ai nostri libri?

Iniziamo con il rammentare che il caratteristico cambiamento del colore dei libri (e in generale di tutti i fogli di carta) è dovuto all’azione di ossidi e di acidi, che sono i derivati dai processi di ossidazione e di idrolisi. Questi sono, a loro volta, un prevedibile frutto delle reazioni chimiche che si innescano tra le fibre vegetali che compongono la carta, e l’ambiente esterno che circonda il libro e che non può che venire a contatto con le pagine di carta di cui è composto.

In maniera più dettagliata, le sostanze che determinano l’ingiallimento dei libri sono la lignina, il ferro e il rame, una cui minor presenza nell’impasto della carta (che è ottenibile con lavorazioni piuttosto elaborate) favorisce però una maggior tenuta del bianco.

Ne consegue che nel caso opposto al mix di cui sopra, l’ingiallimento sarà invece più rapido. Fateci caso: è proprio per questo motivo che, riposti su uno stesso ripiano per mesi e anni, i giornali ingialliscono più in fretta di altri volumi più pregiati. È proprio perché i giornali sono stampanti con carte economiche, che sono facilmente deteriorabili.

Naturalmente, un altro fattore nocivo per l’ingiallimento dei libri non può che essere la temuta umidità, che è causa dello sviluppo di batteri che producono pigmenti colorati. Ma come rimediare a tutto ciò?

Fermo restando che il passare del tempo è qualcosa su cui non possiamo intervenire (!), per poter limitare l’ingiallimento dei libri possiamo comunque adottare alcune precauzioni, andando magari a scegliere una qualità di carta migliore (in generale, le edizioni più economiche dei libri hanno carte peggiori) e il luogo in cui custodirli, che dovrebbe essere al lontano da luce, umidità, polvere e smog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.