Perché scegliere un abito sartoriale

2 store-984393_1920Nell’ultimo decennio, abbiamo assistito ad una forte crescita della moda uomo a livello internazionale. Un costante susseguirsi di balzi in avanti e ritorni alle antiche tradizioni, le quali si rivelano sempre fonte inesauribile di idee per i sarti di oggi. Si tratta di figure che meritano il massimo rispetto per la passione, l’impegno e la cura dei dettagli che infondono nei loro abiti realizzati interamente a mano.

Chi è alla ricerca di un capo unico per un’occasione speciale, per ragioni di lavoro oppure per le serate mondane può contare sulla mente e le mani di questi straordinari maestri di alta moda, come Gaetano Esposito della famosa scuola napoletana. L’elegante prodotto finale è il frutto di una proficua collaborazione tra il cliente e il maestro di alta moda. Nei casi di maggiore complessità o di particolari richieste, possono essere necessari diversi incontri anche solo per la presa delle misure, la prima fase per la realizzazione di un abito sartoriale. Tra i principali vantaggi di un bespoke, un vestito fatto completamente a mano, si inserisce la perfetta vestibilità e la possibilità di dare ampio spazio all’immaginazione.

Il processo seguito per la realizzazione di un abito sartoriale

Fin dal XIX secolo, per dare vita ad un abito sartoriale si segue un particolare modus operandi, caratterizzato dalla successione di diverse fasi. Il punto di partenza di tutto l’iter è dato dalla scelta dei tessuti. In questo momento, non può mancare la collaborazione del cliente, chiamato a specificare la fantasia, i bottoni e le tonalità che predilige. Ricevute queste indicazioni, il maestro può offrire dei primi suggerimenti oppure muovere delle osservazioni sulle migliori combinazioni. Per fare ciò, da diverso tempo, anche questi professionisti si servono di programmi e realtà aumentata per lavorare su modelli tridimensionali. Il passo successivo consiste nella presa delle misure, adoperando come punti di riferimento varie parti del corpo, ossia circonferenza del collo, del torace, il girovita ed altre ancora. Nel caso in cui venga omesso, sarà impossibile ottenere una perfetta vestibilità. Eseguito correttamente questo passaggio, il tessuto passa nelle mani dei maestri tagliatori, abilissimi nella creazione dei vari pezzi dell’abito. Talvolta, questi stessi soggetti si occupano anche dell’intelaiatura finale prima di effettuare la consegna al cliente. Se tutte le operazioni sono state eseguite con attenzione, il prodotto artigianale si potrà conservare in ottime condizioni per tanti anni.

Il costo di un abito sartoriale

Il costo di un abito progettato e sviluppato da un esperto di alta moda può toccare i 1500 euro per i modelli base, un prezzo non proprio alla portata di tutti ma del tutto giustificato tenendo in considerazione i materiali e i processi produttivi. Una soglia che viene ampiamente superata quando la scelta del committente ricade su materiali pregiati come le fibre 100’s oppure 220’s, nella composizione viene impiegato un team di specialisti e si fa affidamento su un brand riconosciuto in tutto il mondo. Tutti elementi che possono comportare un incremento dei costi per la realizzazione del singolo capo. L’attitudine a prediligere la qualità alla quantità, che caratterizza gli ultimi anni, ha fatto registrare un interessante boom di richieste per i capi di sartoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.