Rubinetto cucina: caratteristiche e come scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze

7 rubinetto-5-vie-cucina-in-acciaio-inox-spazzolato-per-utilizzo-con-sistemi-acqua-gasataaromatizzata-e-filtro-depurazione-iatzolaIl rubinetto della tua cucina è vecchio e desideri sostituirlo con uno nuovo, più moderno ed efficiente, ma non sai quale scegliere?

In commercio esistono tantissimi modelli di rubinetto per la cucina, ognuno in possesso di caratteristiche che lo rendono in grado di soddisfare specifiche esigenze. Si va da quelli più semplici e tradizionali, dotati di due manopole per l’acqua calda e fredda oppure di una sola leva, a quelli più moderni e accattivanti, come quelli che puoi ammirare sul sito Vizio, che permettono di regolare il getto e di ottenere persino acqua gasata o aromatizzata.

La scelta del rubinetto deve essere effettuata in base alle tue esigenze, ma anche al budget che hai a disposizione, tenendo sempre d’occhio la qualità dei materiali e l’affidabilità del prodotto.

Le caratteristiche dei rubinetti da cucina

Prima di acquistare il tuo prossimo rubinetto per la cucina, devi valutare attentamente tutte le caratteristiche che lo contraddistinguono; solo in questo modo sarai certo di portare a casa un accessorio che possa soddisfarti al cento per cento.

Gli aspetti da valutare prima di procedere con l’acquisto sono:

  • il tipo di installazione
  • il numero di vie
  • i materiali.

Ecco una rapida panoramica degli aspetti a cui devi prestare attenzione.

Tipo di installazione

I rubinetti da cucina più comuni sono quelli ad appoggio, i quali vengono posizionati direttamente sul lavello. In alcuni casi potrebbe però non esservi spazio sufficiente per l’installazione di questo tipo di dispositivo oppure si potrebbe prediligere un modello diverso per puro piacere estetico.

Oltre ai rubinetti ad appoggio troviamo anche quelli a muro, i quali vengono posizionati sulla parete, a filo del lavello; in alternativa, se davanti al lavello c’è una finestra, si può optare per un rubinetto ad appoggio pieghevole, il quale consente di eliminare l’ingombro subito dopo l’uso.

Numero di vie

Le vie sono i canali situati all’interno del rubinetto, i quali permettono il transito dell’acqua potabile.  In commercio è possibile trovare modelli da 1, 2, 3, 4 o 5 vie, ognuno perfetto per soddisfare determinate esigenze. I più comuni sono quelli a 2 vie i quali consentono di avere a disposizione acqua calda e fredda.

Chi decide di installare un depuratore, può invece optare per un modello a 3 vie, in grado di offrire sia acqua normale che acqua depurata. Nel caso in cui il depuratore permettesse anche di gasare l’acqua, meglio ancora scegliere un rubinetto a 4 vie che consenta di ottenere anche acqua depurata frizzante.

I rubinetti a 5 vie sono utili per chi avesse a disposizione un frigogasatore in grado di aromatizzare o raffreddare l’acqua.

Materiali

I rubinetti devono essere realizzati con materiali di alta qualità e resistenti. La parte esterna dovrebbe essere facile da pulire e igienizzare, mentre quella interna, venendo a contatto con l’acqua potabile, dovrebbe essere realizzata con materiali non tossici.

I materiali più utilizzati per la realizzazione dei rubinetti sono l’acciaio inox, la ceramica, l’ottone e il rame. Molto belli i rubinetti in vetro trasparente che permettono di vedere il passaggio dell’acqua all’interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.