Alla scoperta dei surgelati: dannosi oppure sani?

surgelati-I surgelati, dopo 25 anni di “onorato servizio” stanno lentamente vedendo la loro lenta discesa. Già, perchè dopo così tanti anni, gli ultimi sondaggi indicano che gli italiani ne mangiano sempre di meno. E’ stato riscontrato che nel 2013 sono state vendute “solo” 524 mila tonnellate di prodotti surgelati. Un calo drastico, visto che l’anno precedente ne sono stati consumati ben 534 mila!

Ma cosa ha portato gli italiani a scegliere i surgelati sempre meno? Prima di tutto, la crisis ha avuto un ruolo fondamentale, ma non dobbiamo dimenticare che in tv vediamo tanti (troppi?) programmi culinari che invitano la gente ad acquistare solo prodotti freschi e genuini. Ma sarà veramente così? I cibi surgelati sono così dannosi per il nsotro corpo?

In realtà, se parliamo di verdure surgelate non c’è nessun rischio: queste vengono raccolte, pulite e surgelate subito. Di conseguenza le prorpietà nutritive rimangono intatte. Quando si acquistano spinaci o piselli surgelati si mangia esattamente tutto ciò che si è pagato, senza scartare nulla. A differenza di ciò che succede con i prodotti freschi.

Anche il pesce può essere conveniente. L’unica accortezza è quella di controllare la percentuale di ghiaccio che lo riveste. In questo modo potremmo valutare esattamente se il epsce surgelato èp conveniente o meno.

Un discorso a parte, invece, deve essere fatto per i piatti già pronti: in questo caso ci troviamo di fronte a primi o secondi lavorati, e ricchi di sali. Meglio, quindi, evitarli, ed optare per un piatto più sano e casereccio.

Insomma, i surgelati non sono tutti dannosi per la nostra salute. Vanno valutati, confrontati e scelti con attenzione. D’altronde, lo facciamo anche per i prodotti freschi: perchè evitare questa cura con i surgelati, e privarci di un piatto di verdure più semplici da preparare, ma comunque buone?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.