Stili di arredamento: le piastrelle per il bagno

piastrelle bagnoQuali sono le possibili alternative di arredamento per il bagno? Il rivestimento in piastrelle per il bagno va scelto tenendo in considerazione sia le caratteristiche tecniche dei materiali, sia l’impatto estetico desiderato. Entrambe sono importanti al fine di scegliere le piastrelle per il bagno in linea con lo stile che si vuole dare alla propria casa.

Le piastrelle del bagno sono infatti uno dei primi elementi che caratterizza lo stile dell’ambiente. È proprio dalla scelta delle piastrelle che poi si può scegliere il resto, dalla finitura alle linee dei mobili, dal colore di asciugamani e spugne, finendo con il modello di sanitari ed il tipo di illuminazione.


Fra i
rivestimenti quello più utilizzato è la ceramica sia perché è resistente sia perché è facile da pulire, ma anche per la vasta scelta che offre di forme, decori e colori. 

Diversi sono i formati delle piastrelle esistenti in commercio, di diversi colori e tonalità, decorati, a listelli e pezzi speciali per rifinire angoli e battiscopa. All’interno di un rivestimento in piastrelle si possono anche prevedere delle zone a mosaico, ottenendo così pareti e rifiniture di grande impatto visivo.

Una volta che abbiamo deciso il tipo di materiale, possiamo scegliere lo lo stile, che sia classico, moderno o minimalista. Lo stile riguarda il nostro gusto, ma anche quello che abbiamo scelto per il resto della casa. Se negli altri ambienti abbiamo optato per colori e dettagli di un certo tipo, non dovremmo discostarcene troppo per evitare di essere fuori tema. Certamente il bagno è ormai una zona fondamentale per la sua versatilità, non più come luogo adibito ai servizi sanitari ma ideale per rilassarsi e prendersi cura di sé.

Illustriamo qui tre diverse soluzioni di rivestimenti per un bagno moderno e di tendenza, con toni più scuri e colori e freddi, il secondo con tonalità più calde e neutre per ottenere un’atmosfera sobria ed essenziale. La terza alternativa è per ottenere, invece, un bagno più classico in stile retrò.


Per tutte e tre le soluzioni di arredamento per bagno sono state utilizzate
piastrelle di formato grande, con fughe di dimensioni minime, che danno la sensazione di una superficie omogenea. Scegliete una tipologia di ceramica che sia resistente ad abrasioni e calpestio e che possa essere pulita semplicemente con un panno e dell’acqua. Per il pavimento potete scegliere invece un materiale ancora più resistente in gres fine porcellanato.


Per saperne di più
potete rivolgervi a degli esperti e professionisti di settore per avere una consulenza puntuale ed esaustiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.