Un chilo di ferro pesa più di un chilo di piume

Quante volte da bambini vi hanno domandato se un chilo di ferro pesa più di un chilo di piume, e avete risposto un chilo di ferro, sentendovi però dire che avete sbagliato? Ebbene, non è proprio così. Di fatti, questa affermazione fornisce ragione a tutti quei bambini che rispondevano in questo modo quando gli veniva posto questo noto quesito, la cui risposta giusta doveva invece essere – secondo gli adulti – “pesano uguali”.

In realtà, quei bimbi che fornivano una risposta apparentemente ingenua, non potevano sapere di essere in realtà nel giusto, a meno che non fossero dei piccoli e giovani fisici in erba. Ma per quale motivo un chilo di ferro pesa effettivamente di più di un chilo di piume?

La risposta è relativamente semplice. La misurazione del peso è infatti soggetta alla concomitanza di diversi fattori che interagiscono tra di loro. Tra di essi, vi è anche il modo con cui viene esercitata una forza su una bilancia, e quella dell’aria su un oggetto. In sintesi estrema, maggiore è la massa, maggiore è anche la spinta che viene generata da questa forza.

Ora, considerato che le piume hanno evidentemente una massa molto minore di quella che può invece essere attribuita al ferro, e anche se compattate in un cubo da un kg, il loro volume sarebbe di circa 7 volte maggiore rispetto a quello di un cubo di ferro da un kg, ne deriva che il peso è inferiore a quello del ferro.

Insomma, se messi su una bilancia elettronica i due oggetti potrebbero effettivamente pesare un kg in modo identico, posti a confronto su una bilancia a due piatti, questa penderebbe dalla parte dell’elemento con la massa maggiore, ovvero il ferro! Per ottenere un peso identico occorrerebbe ripetere l’esperimento sottovuoto, in una condizione che probabilmente non sarete però in grado di replicare agevolmente a casa vostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.