Uscire dal trading: come fissare una perdita assoluta

criptovalute mondoCome abbiamo avuto modo di comprendere qualche giorno fa, quando ci siamo occupati del modo con cui puoi chiudere una posizione in perdita, una maniera per farlo è stabilire un importo fisso in euro della perdita potenziale che puoi sopportare. Si tratta di un metodo facile, veloce e semplice. Basta specificare un importo in euro che sei disposto a rischiare, sottrarlo dal prezzo di entrata e inserire un ordine di stop loss!

In particolare, sottrai semplicemente l’importo in dollari che hai specificato dal tuo prezzo di entrata. Per esempio, supponiamo che tu stia negoziando la coppia di valute EUR/USD. Sei entrato sul mercato a 1,0585 e volete rischiare 100 euro. Dal momento che 1 pip (= 0,0001) equivale a 10 euro, collochi il tuo stop loss a 10 pip (= 0,0010) al di sotto del tuo prezzo di entrata a 1,0575.

Naturalmente, ricorda che se sei entrato long, venderai il titolo per chiudere la posizione. Se sei short su un titolo, lo comprerai per chiudere la posizione. So che sembra ovvio, ma non crederesti a quanti trader si confondono; invece di chiudere la loro posizione, finiranno con l’appesantire la loro posizione!

È facile commettere errori quando il mercato inizia a muoversi velocemente e si diventa nervosi. Molti trader usano i post-it dopo che sono entrati in un trade: metti un post-it “vendi” sullo schermo e sei andato lungo, e un post-it “compra” se sei andato short. In questo modo, ti assicuri di uscire SEMPRE dalla posizione come previsto.

Ricorda che questa strategia non è sempre la migliore. In particolare, si tratta di una strategia perfetta per i principianti, dato che non è necessario eseguire calcoli complessi. Basta aggiungere o sottrarre il tuo stop loss al vostro prezzo di entrata e questo è tutto. Funziona meglio se stai negoziando solo un’azione o un mercato, e se il titolo non oscilla troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.