Come reagire a una crisi

Tutti hanno momenti nella loro vita in cui si trovano ad avere a che fare con forti emozioni che rendono più difficile affrontare la situazione; per esempio, quando muore qualcuno che ami o perdi una relazione con qualcuno a cui tieni, quando ti trasferisci e devi cambiare luogo di lavoro e farti nuovi amici, o quando perdi il lavoro. A volte, quando questo accade, potresti provare l’impulso di fare cose che pensi ti aiuteranno a gestire queste intense emozioni a breve termine, ma che hanno delle conseguenze negative a lungo termine.

Ma quali sono le abilità che ti aiuteranno a far fronte in modo più sano quando le emozioni sono davvero intense, in modo che possiate superare una situazione di crisi senza peggiorare le cose per voi stessi.

Cos’è una crisi?

Per usare efficacemente queste abilità, ti sarà utile avere prima una definizione di ciò che intendo per crisi. Per il nostro scopo, una crisi è un evento o una situazione su cui hai poco o nessun controllo, o un problema che non puoi risolvere (almeno non subito), e che ti sta causando dolore emotivo. Un esempio potrebbe essere quando litighi con la tua migliore amica. Ti senti arrabbiato con lei e sei ferito; potresti anche essere in ansia per la possibilità che l’amicizia sia finita. Ma è mezzanotte e ti metterai nei guai con i suoi genitori se provi a chiamare così tardi, quindi non è un problema che puoi risolvere subito. È una crisi.

Oppure hai un nuovo lavoro part-time per l’estate. È molto impegnativo dal punto di vista fisico e hai avuto problemi a stare al passo con il carico di lavoro. Il tuo capo ti ha convocato per una riunione oggi e ti ha detto che non sta funzionando, quindi sei stato licenziato. Questa è una situazione in cui non hai alcun controllo – il tuo capo ti ha già detto che non c’è modo di farle cambiare idea, che semplicemente non sei in grado di stare al passo con le richieste fisiche del lavoro – quindi non c’è altro che tu possa fare per cambiare la situazione. Forse, a peggiorare le cose, contavi su questo reddito per aiutarti a pagare le tue tasse universitarie in autunno, e ora dovrai chiedere un prestito studentesco. Questa è una crisi.

Tieni presente che, come avrai notato da questi esempi, una crisi sarà diversa per persone diverse – solo perché qualcun altro non capisce perché una situazione è una crisi per te, non significa che non sia una crisi!

A volte, in una crisi, ci sono cose che puoi fare per cambiare la situazione o risolvere il problema in modo che il tuo dolore sia meno intenso – se questo è il caso, falle. Se è un momento in cui puoi chiamare il tuo migliore amico per cercare di risolvere la discussione che hai avuto, per esempio, fallo! Se riesci a risolvere il problema (e a volte anche se stai solo facendo dei passi verso la soluzione del problema), non sarai più in crisi. Sfortunatamente, però, spesso scoprirai che non hai alcun controllo sulla situazione, oppure potresti avere un certo controllo ma non c’è nulla che tu possa fare per cercare di risolvere il problema in questo momento, ed è allora che la tua attenzione deve spostarsi sul sopravvivere alla crisi senza peggiorare le cose per te stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.