Come strutturare una campagna di email marketing

Strutturare una campagna di email marketing? Non è facile, ma se farai attenzione alle varie fasi in cui è strutturata, riuscirai a conquistare grandi risultati. Ma quali sono queste fasi? E perché non ne dovresti saltare nemmeno una?

Cominciamo dalla più importante, la pianificazione strategica. La prima parte di ogni campagna e-mail dovrebbe infatti comprendere la pianificazione degli obiettivi che si desidera raggiungere. Questi obiettivi saranno probabilmente in linea con gli obiettivi del tuo sito web, e in tal senso l’e-mail marketing non potrà che essere un mero strumento utile per aiutarti a raggiungere questi obiettivi.

Dunque, in questa fase deciderai quali sono gli indicatori chiave di performance (KPI) per la tua campagna. Le e-mail promozionali di solito hanno un obiettivo immediato: gli utenti fanno un acquisto, richiedono ulteriori informazioni, e così via. Le newsletter tendono invece a concentrarsi su obiettivi a lungo termine, per cui i tuoi KPI diventano ancora più importanti. Per quanto concerne i KPI, puoi includere tassi di apertura delle mail, tassi di clic, numero di e-mail inoltrate, Return on investment e così via.

Ricorda in tal senso che una campagna e-mail di successo è probabilmente quella orientata a mantenere e creare una relazione a lungo termine con l’utente. Cerca di conoscere il tuo pubblico e sfrutta queste indicazioni per poter migliorare le tue azioni e le tue indicazioni.

Quindi, puoi passare alle altre fasi, come la definizione dell’elenco delle email dei destinatari, la realizzazione dei messaggi, l’integrazione della campagna con altri canali, la personalizzazione del messaggio, la sua realizzazione, la distribuzione, la gestione dell’interazione, la gestione dei report e l’analisi dei risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.