Quali sono i rischi del trading in opzioni

Il trading di opzioni e futures è un’attività finanziaria rischiosa, tanto che le normative che regolano tali operazioni sono sempre più rigorose, anche per quanto riguarda la possibilità di aprire un’operazione in tal senso (le opzioni sono di fatto, oggi, precluse agli investitori retail).

Anche per i professionisti, prima di aprire un conto, un broker deve fornirvi un documento informativo che descrive i rischi connessi alla negoziazione di futures e ai contratti di opzioni. Il documento vi offre così l’opportunità di determinare se avete l’esperienza e le risorse finanziarie necessarie per impegnarvi nel trading di opzioni e se il trading di opzioni è appropriato per raggiungere i vostri obiettivi.

Gli argomenti che devono essere trattati nella dichiarazione informativa includono diversi rischi inerenti alla negoziazione di contratti futures o opzioni e quali conseguente l’effetto di leva finanziaria potrebbe avere su potenziali perdite o guadagni. L’estratto conto deve inoltre includere avvertenze sulla negoziazione di futures sui mercati esteri, perché questi ultimi tipi di operazioni comportano rischi aggiuntivi derivanti dalle fluttuazioni del cambio valutario e differenti protezioni normative.

Anche le opzioni su materie prime e i futures possono essere rischiose, perché molti dei fattori che influenzano i loro prezzi sono totalmente imprevedibili, come le condizioni meteorologiche, gli scioperi del lavoro, l’inflazione, i tassi di cambio e le politiche governative.

Ricordate infine che poiché le posizioni in futures e opzioni sono così altamente leveraged, anche un piccolo movimento di prezzo contro la vostra posizione può comportare la perdita dell’intero importo.

Val dunque la pena rammentare anche in questa occasione che l’investimento in strumenti derivati dovrebbe essere rivolto esclusivamente a investitori esperti o, comunque, investitori che potrebbero essere in grado di apprezzare pienamente i rischi a cui vanno incontro aprendo specifiche posizioni di riferimento in opzioni, futures e altri derivati.

Meglio dunque caricare la propria cassetta degli attrezzi con i giusti strumenti formativi e, soprattutto, esercitarsi a lungo con un bel conto demo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.