Scegliere un cucciolo di cane per la propria famiglia

Se state pensando di prendere un cane ma non ne avete mai avuto uno… è sicuramente necessario assumere le opportune riflessioni prima di compiere una scelta che andrà a rivoluzionare la vostra vita.

Per esempio, domandatevi: ho il tempo di dare a un cane l’amore e l’attenzione che merita? Posso garantirgli un esercizio quotidiano e l’interazione con persone e altri amici cani? Posso permettermi i costi di avere un cane (cibo, cure veterinarie di routine e possibili costi medici aggiuntivi)? Le mie aspettative emotive sono realistiche? Vivrà in casa e sarà valutato come un prezioso membro della famiglia?

Una volta fatto ciò, si passa alla domanda conseguente: meglio prendere un cucciolo o un cane adulto?

È questa una delle prime domande che le persone si pongono. Purtroppo, molte persone non si rendono conto che i cuccioli hanno bisogno di un’attenzione quasi costante. Avete il tempo o la voglia di crescere un cucciolo? Se vi assentate per lunghi periodi, siete disposti a pagare per un dog-sitter? Avete il tempo di addestrare correttamente il vostro cucciolo?

Si tratta di domande non certo secondarie. Per crescere cani emotivamente equilibrati e sicuri, infatti, i cuccioli dovranno essere oggetto di un attento percorso di socializzazione, e dovranno essere addestrati ad agire in modo appropriato in contesti diversi: intorno ai bambini e ad altri animali, nelle strade trafficate della città, nei parchi, intorno alle persone che sono estranee e così via.

Altre considerazioni quando si sceglie un cucciolo sono quelle legate all’immaginare quanto diventerà grande e quanto sarà attivo quando crescerà. Se vivete in ​​un appartamento di città, un cane di grandi dimensioni potrebbe non essere la scelta migliore.

Insomma, si tratta di valutazioni da realizzare con grande attenzione: parlatene con un buon allevatore, perché non è detto che il cucciolo sia la soluzione necessariamente migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.